Chi è il BIM Manager?

L’avvento del BIM ha cambiato i processi di lavoro fino ad ora conosciuti nel mondo delle costruzioni. Come parte di questo cambio, una nuova generazione di ruoli professionali e specialistici del BIM, si sono affermati in tutti gli aspetti dell’architettura, ingegneria e costruzione (AEC), dalla progettazione iniziale, passando per la gestione fino alla fase della costruzione. Ancor prima di definire chi è il BIM Manager e quali sono le sue funzioni, ci sembra opportuno ricordare cosa si intende per BIM.
Secondo Kymmel (Building Information Modeling: Planning and Managing Construction Projects with 4D CAD and Simulations,2008),  il Building Information Model è una rappresentazione virtuale ed interattiva della costruzione che include tutte le informazioni fisiche e funzionali necessarie per la sua messa in opera. La costruzione virtuale implica che è possibile apportare modifiche al progetto per evitare eventuali errori nell’opera effettiva.
BIM segna senza dubbio un cambio di paradigma all’interno del quale CAD perde la sua centralità nella pianificazione e nel modellaggio dei progetti.  È dunque evidente che non si parli semplicemente di innovazione tecnologica, ma di un cambiamento radicale tanto a livello di gestione dei processi che di mentalità.

Chi è il BIM Manager? Qual’è il suo ruolo?
Il BIM Manager è la faccia del BIM.
Questa figura professionale è il responsabile della pianificazione, progettazione, gestione efficiente e consegna del piano BIM. Non si tratta di un ruolo manageriale nel senso tradizionale della parola. Piuttosto è colui che gestisce la tecnología, i processi e le politiche al fine di guidare e garantire il processo collaborativo tra i vari attori duranti l’intero processo di costruzione.
La sua missione fondamentale è quella di esaminare e valutare gli obbiettivi del processo BIM e sviluppare un piano coerente che soddisfi il desiderio dei clienti, l’esperienza del team e la disponibilità delle risorse ( Kymmel, 2008).
Nel prossimo futuro, il BIM sarà il DNA di ogni progetto di costruzione. Questo implica un cambio delle dinamiche conosciute fino ad ora nel mondo delle costruzioni. Il BIM è una pratica integrata che offre una soluzione ottimale per ridurre al minimo i problemi legati alla frammentazione nell’industria della costruzione.
Il BIM Manager Trace Software International
elec calc™ BIM è il software di Trace Software International capace di promuovere le sinergie tra Il BIM Manager ed il professionista del settore dell’elettricità.
È il primo software al mondo che integra perfettamente il calcolo elettrico nel processo BIM. Con elec calc ™ BIM, l’utente può progettare, calcolare e dimensionare l’installazione elettrica nel modello digitale in formato IFC 4, generato da qualunque software di architettura 3D (Revit, ArchiCAD, SketchUp …).
Per gli utenti di REVIT, il plug-in di elec calc™ BIM ottimizza la collaborazione tra i due programmi. La compatibilità con gli oggetti elettrici disponibili nella piattaforma BIM&CO è anche un’importante risorsa per integrare e calcolare i prodotti dei fabbricanti.
elec calc ™ BIM offre funzionalità di routing uniche. L’utente calcola le lunghezze dei cavi generate nel modello digitale ed è anche possibile eseguire diverse simulazioni per confrontare diversi scenari di routing. Il modello 3D consente il rilevamento dei conflitti e la tecnologia BIM Collaboration Format (BCF), integrata nel software, consente di gestire tutte le comunicazioni e gli avvisi con altri operatori.

Iniziare è facile. Richieda una versione di prova o scopra tutti vantaggi.

Vuole saperne di più?
Tracesoftware – Empowering Electrical Solutions
Webinar  eSHOP  Commerciale Linkedin 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *